La denominazione “Benaco Bresciano” è riservata ai vini prodotti in alcuni comuni della provincia di Brescia, in particolare in quei comuni che circondano il celebre Lago di Garda. Infatti, in epoca romana il lago era conosciuto come Benaco; da qui il nome di questa Indicazione Geografica Tipica.

Oggi vi raccontiamo di un particolare tipo di Benaco Bresciano Rosso IGT, ottenuto da uve Rebo al 100%: il Nero per Sempre della Cantina Pratello.

Il Rebo è un vitigno a bacca nera, risultato dell’incrocio tra Merlot e Teroldego, la cui creazione si deve allo studio e alle ricerche condotte nel 1948 dall’agronomo trentino Rebo Rigotti, dal quale prende il nome. Sebbene sia considerato vitigno autoctono trentino, viene coltivato anche in altre regioni, tra cui, appunto, la lombardia.

Dopo un lento e controllato appassimento in cassetta per 45/55 giorni circa, l’uva viene lavorata in macerazione sulle bucce per altri trenta giorni. Alla fermentazione seguono 12 mesi di affinamento, svolto al 50% in acciaio e 50% in tonneau. Infine, si completa l’elevage con 8 mesi di riposo in bottiglia.

Passando alla degustazione, il Nero per Sempre si presenta di un profondo rosso rubino. Al naso sprigiona profumi di frutta rossa matura, di prugne e ciliegie in confettura, seguiti da sensazioni speziate di noce moscata. In bocca è una esplosione di piccoli frutti rossi, come  more, ribes e fragole, con un finale morbido e persistente.

Si sposa perfettamente con carni rosse alla brace, un’anatra all’arancia o un bel tagliere di salumi di animali “da bassa corte”, come speck d’anatra o prosciutto d’oca.