“Re Cit”, ossia, piccoli re, era il soprannome col quale era chiamata negli anni ’30 la famiglia Taliano a Montà d’Alba. Vignaioli piemontesi dediti